B&B Tranquillo


Vai ai contenuti

L. Pirandello

Agrigento

In contrada Caos, sorge la casa natale di Luigi Pirandello, drammaturgo, scrittore e poeta, Premio Nobel per la letteratura nel 1934. La casa Ŕ una ricostruzione rurale di fine settecento, venne dichiarata monumento nazionale nel 1949. Le stanze ospitano una vasta collezione di fotografie, recensioni e onorificenze, prime edizioni di libri con dediche autografe, quadri d'autore dedicati a Luigi Pirandello, locandine delle sue opere piu famose rappresentate nei teatri di tutto il mondo.
Percorrendo un vialetto attraverso la campagna in prossimitÓ della Casa si arriva ad un pino pluricentenario. Sotto questo grande albero Pirandello amava soffermarsi a pensare, a dipingere, a riposarsi, e a scrivere agli amici. Ed Ŕ qui che ha voluto essere sepolto, secondo le sue ultime volontÓ, esaudite con la cerimonia della traslazione delle ceneri del 10 dicembre 1961.

E' una sepoltura semplice. Un cippo di pietra raccolto dalla Rupe Atenea e ritoccato dallo scultore Marino Mazzacurati ospita l'urna con le ceneri del Maestro, tra fiori di campo e agavi.
Periodicamente la Casa ospita anche mostre temporanee dedicate al Maestro. Mentre nella stagione estiva, nel piazzale antistante la casa natale durante la "settimana pirandelliana" hanno luogo le commedie teatrali del drammaturgo agrigentino.


Torna ai contenuti | Torna al menu